SCARPE SPOSA: TIPOLOGIE E CARATTERISTICHE

Molto spesso le nostre sposine durante l’organizzazione del proprio matrimonio, ci chiedono qual è il segreto del perfetto outfit da sposa e cosa non deve mai mancare.
Le scarpe a volte vengono nascoste da strati di tessuto, ma sono l’elemento fondamentale per rendere una sposa unica perfetta il giorno delle nozze. Non soltanto perché sono l’accessorio che noi donne preferiamo, ma soprattutto perché aiutano a slanciare la figura e a conferire più sicurezza mentre si cammina lungo la navata.
Per questo motivo la prima regola per la scelta delle scarpe è che siano comode. Se non siete abituate a portare i tacchi, scegliete una calzatura bassa con cui vi sentirete a vostro agio durante tutto l’arco della giornata.
Detto ciò passiamo ad alcuni consigli per scegliere il modello giusto per voi in base al vostro vestito, alla location ma soprattutto ai vostri gusti.

1. TIPOLOGIA

Partiamo dai vari modelli di calzatura che possono essere indossati nel giorno del matrimonio. Solitamente il tacco alto a stiletto è quello preferito dalle spose perché slancia molto la figura, anche se non rappresenta il massimo della comodità. Per questo negli ultimi anni abbiamo visto cambiare questa “regola”: via libera a scarpe dal tacco basso o largo, molto più comode e che donano comunque qualche centimetro in più. Se proprio non volete indossare i tacchi, esistono scarpe basse adatte al matrimonio come ballerine, sandali e stringate in pizzo.

2. COLORE

La scelta del colore avviene in base al colore del vestito. Da tradizione, la scarpa è di colore bianco o simili, cambiando di sottotono rispetto a quello dell’abito: può essere di tono freddo (bianco ottico, ghiaccio, argento per le scarpe) oppure di tono caldo (avorio, beige, crema). Nel caso in cui vogliate dare un tocco colorato all’outfit, potete optare per scarpe a contrasto scegliendo colori strong come il rosso, il verde bottiglia e il blu elettrico, oppure i toni pastello.

3. ABITO

Per creare un effetto ottico armonico, è utile abbinare il modello di scarpa a quello del vestito. Se avete scelto una gonna lunga, fate attenzione all’altezza del tacco per evitare di alzarvi o abbassarvi troppo rispetto alla giusta lunghezza della gonna. In questo caso, se si tratta di una gonna ampia consigliamo una décolleté, chiusa o open toe. Se invece il vostro è un abito a sirena, l’ideale è un sandalo gioiello, mentre per abiti più classici e sobri potete optare per una scarpa bassa. Chi invece indossa un abito corto, può sbizzarrirsi con modelli alti e originali.

4. LOCATION

Un ultimo accorgimento va alla location. Non tutte le scarpe sono adatte ad un matrimonio in spiaggia o in campagna. In questi casi è meglio non usare tacchi troppo alti e colori chiari, ma scegliere scarpe basse e di un tessuto resistente. Se invece non volete risultare troppo formali, la scarpa adatta è quella aperta sul davanti. Décolleté e scarpe chiuse in generale daranno un tocco formale e molto elegante.

Rispondi

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: